L’albero di Falcone virtuale – I vostri pensieri

LASCIATE UN PENSIERO SULLA MAFIA

albero_falcone.jpg

Annunci

39 commenti

  1. “La mafia non è affatto invincibile, è un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo l’eroismo da inerti cittadini ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni”.

  2. La mafia è un fenomeno che ha profonde radici nella storia dell’Italia tanto da essere nata addirittura prima dell’unità d’Italia. Proprio per questo, proprio da questa constatazione storica, dobbiamo renderci conto che la mafia non nasce come organizzazione. Anche la camorra, che oggi è la mafia più potente del mondo, nasce innanzitutto come mentalità avversa alla legge, che vede nella legge un ostacolo e per questo si manifesta in traffici illeciti, prima e soprattutto con lo scopo di ottenere ricchezza. Solo in seguito, divenendo necessario regolare questo accumulo di ricchezza, le mafie si organizzano in modo stabile. Tuttavia neppure la mafia come organizzazione può essere identificata in modo definito, poichè anch’essa conserva una identità che trascende i confini dell’organizzazione, sfociando nella politica, nella società, nelle istituzioni.
    Tutte le mafie dunque vanno viste come fenomeni ben più estesi rispetto all’ampio ma limitato numero dei suoi membri “ufficiali”. Le mafie sono fenomeni di costume, espressioni di mentalità distorte, costantemente antistatali, sono estranee alla democrazia, avverse alla legalità e realizzano una società basata sui privilegi, sulla profonda distanza tra ricchezza e povertà, sulla cultura della violenza quale necessità inevitabile per sopravvivere.
    La lotta alle mafie va condotta dunque innanzitutto come lotta per la legalità, la libertà e la democrazia, per educare il popolo, “fertilizzante” indispensabile di ogni mafia, ad opporsi a qualsiasi espressione di mentalità mafiosa, comprese quelle che vengono comunemente fatte passare sotto il nome di clientelismo. Anche quello è una mafia, una degenerazione democratica che, anche qualora non si trasforma in vera e propria mafia, è un nutrimento importantissimo per le mafie stesse.
    Certamente ottima è, quindi, la strada indicata da Paolo Borsellino quando parlò di “movimento culturale e morale” che coinvolga “tutti, e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà, che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità”.
    Seguiamo questa strada.

  3. La mafia è come il cancro……………. ormai ha metastasi in tutti i settori istituzionali………
    Mentre prima la mafia aveva bisogno dell’appoggio dei politici……… dopo l’omicidio, nel marzo 1992, di Salvo Lima la mafia, a mio modesto parere, fa il salto di qualità……. La mafia crea il suo politio, il suo giudice, il suo avvocato, il suo commercialista……ecc…. è entrata a gestire la vita e la cosa pubblica direttamente senza interposizioni……. percio’ oggi, penso, che sia piu’ difficile da debellare e necessita di strategie diverse, ad esenmpio come quelle applicate per il terrorismo. Volere è Potere………

  4. E’ vero che la mafia non e’ invincibile, come disse e scrisse il Dr. Falcone……….
    Ma c’e’ una volontà istituzionale alla legalita’?
    C’e’ la volontà (politica) di mettere in condizione (con uomini, mezzi, strutture e leggi) le forze dell’ordine a contrastare la criminalità in genere e le mafie in particolare?……..

    A me sembra che la realtà sia ben diversa dalle belle parole che si raccontano e dai pochi fatti che si fanno, e non lo dico perchè sono sfiduciato, anzi al contrario…….

    Bisogna, pero’, prendere atto che la volontà (di chi ha il potere per decidere) va contro tutto quello per cui uomini come Falcone e Borsellino hanno lottato fino all’estremo sacrificio……..

    Un popolo senza una giustizia GIUSTA è un popolo destinato a soccombere………destinato all’anarchia……. destinato all’autodistruzione……..

  5. La civiltà di una NAZIONE AVANZATA si misura non solamente dalla capacità di legiferare ad ogni costo, ma dalla capacità di gestire efficientemente la realtà ed i problemi nell’interesse prioritario dei cittadini (io aggiungo onesti) e nello spirito di osservanza della Costituzione (io aggiungo calpetasta da una moltitudine di leggi contrastanti con essa ed inutili)
    (Giovanni LEONE – Roma, 4.10.1990)

    E’ proprio sulla base dei principi Costituzionali che si dovrebbe ricominciare a ricostruire una società ed un ordine sociale nuovo a tutela delle future generazioni.

  6. forse un mondo onesto non esistera mai, forse se ognuno di noi prova a cambiare forse ce la faremo. roberto canessa milano

  7. La mafia è una cosa umana e come tutte le cose umane ha un inizio e una fine.(G.Falcone)

    Aveva perfettamente ragione

  8. la mafia è bruttissima muoiono persone che non centrano niente……la mafia non è costituzione ma è “morte”…….^^ mafia……….W PACE!!!

  9. la mafia è… io non so precisamente cosa è la mafia ma so solo ke falcone dice va ke la mafia a un inizio e una fine…ma non vedo ancora una fine……

  10. IL MIO PENSIERO SULLA MAFIA E’ GRAZIE VOI GIUDICI CON LA VOSTRA VITA AVEVETE FATTO TANTO ORA TOCCA A NOI RIPRENDERE IL VOSTRO CAMMINO, LA MAFIA ESISTERA’ FINO A QUANDO TROVERA’ PERSONE CHE CREDONO CHE SIA MEGLIO UN LAVORO DISONESTO MA ASSAI CONVENIENTE DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO CHE LAVORARE COL SUDORE DELLA FRONTE. IO NON VOGLIO FARE LA MORALE, DICO CHE SONO ABBASTANZA SODDISFATTA DELLA GENTE CHE CREDE E CHE CI SOSTIENE, POI MI ARRABBIO COME L ALTRO GIORNO CHE PARLANDO CON UNA PERSONA SENTII LA SEGUENTE AFFERMAZIONE <> ALLORA MI VIENE PENSATO NOI SIAMO ITALIANI SOLO QUANDO CI FA COMODO PERCHE’ I PROBLEMI DI GIU’ SONO ANCHE I PROBLEMI DI QUI DI SOPRA E DI TUTTA L ITALIA. COMUNQUE LA MAFIA SE NE ANDRA’ E CON LORO TUTTA LA SPORCIZIA CHE L’ACCLAMA E CHE LAVORA PER LORO. DICONO CHE CHI USA LA VIOLENZA E’ IL PIU’ DEBOLE E LA MAFIA E’ DEBOLE, E’ VIGLIACCA, SE LA NOSTRA GIUSTIZIA UMANA NON RIUSCIRA’ A FARLA PAGARE A CHI A TOLTO DALLA VITA PERSONE MERAVIGLIOSE VORREI RICORDAR LORO CHE C’E LA GIUSTIZIA DIVINA QUELLA DALLA QUALE NON SI SCAPPA.
    POI CHE LA FACESSERO FINITA QUESTA GENTE DI UCCIDERE E PREGARE DIO E TENERE IMMAGINI DI UOMINI SANTI, NON SO SE LA LORO IPOCRISIA OGNI TANTO GLI RICORDA CHE UNO TRA I COMANDAMENTI DI DIO E’ PROPRIO NON UCCIDERE, GIA’ DIMENTICAVO CHE I VIGLIACCHI NON HANNO ALTRI MEZZI. UOMINI D’ONORE… IO LI CHIAMEREI UOMINI DI M….
    TORNANDO A QUELLE STUPENDE PERSONE CHE HANNO LOTTATO CON A LORO VITA PER NOI : VI AMO PERCHE’ ANCHE DAL CIELO RIUSCITE A TRASMETTERMI LA VOGLIA DI CONTINUARE A LOTTARE. GRAZIE A TUTTI VOI.

    GLORIA VOLPI

  11. sto scrivendo un libro sulla mafia, non tanto per parlare di quello che già si sa, per tenere vivo questo argomento perche uello che piu fa paura alla ltta contro la criminalità organizzata è la l indifferenza è il consenso passivo, lo star zitti e subire.
    comunque se questa è la pagina contro la mafia io la sostengo e lofarò sempre. quindi siamo in tanti oggi a dire basta… anche se le parole possono rimanere tali danno forza a chi tutti i giorni lavora contro questo crimine organizzato..

    gloria volpi..

    • Grazie per appoggiare questa pagina spero si diffonda questo strumento di “libertà virtuale” che qualche anno fa ho voluto creare.
      Un abbraccio a tutti quelli che come noi cercano di tenere viva la memoria e il ricordo ogni giorno anche e soprattutto coi piccoli gesti.
      Grazie

  12. E’ il concetto di giustizia che nel nostro paese sta cambiando grazie, e lo dico con immenso dispiacere, a uomini dello stato che dovrebbero dare esempio di legalità e che invece vorrebbero ( e, spesso ci riescono) con il potere asottomettere la giustizia.
    In cosa si distingue dalla mafia questo sistema?
    Dispiace che uomini come Falcone, Borsellino ed altri, lasciati soli, abbiano pagato con la vita il desiderio di molti italiani, essere uomini liberi.
    Grazie comunque al coraggio e alla voglia di giustizia che hanno trasmesso, noi non li dimenticheremo.

  13. A Voi..il mio grazie…Voi , Falcone e Borsellino, siete state due persone che mi han reso fiero di esser italiano. oggi no, non essendoci più Voi, e non essendoci molte persone degne della Vostra grandezza(in ogni senso..), no…non sono più fiero di essere italiano.
    Voi, le Vostre famiglie, per sempre nel mio cuore…con tutto il mio cuore….GRAZIE !
    Stefano Volpini – Roma

  14. Borsellino,Falcone Lima, Chinnici ,DELLA Chiesa,sono solo alcune delle persone che hanno provato a sconfiggere la mafia .Hanno lottato per quello che credevano a costo della propria vita ma se oggi Riina,Provenzano e tanti altri sono in carcere e grazie a loro quindi rimaniamo sempre insieme crediamo ai nostri valori e a una vita migliore la mafia se siamo in tanti un giorno potremmo cancellarla dal nostro vocabolario dobbiamo crederci come hanno fatto i nostri eroiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  15. per prima cosa bisogna imparare ad essere meno omertosi ed avere il coraggio,anche a costo della vita, di denunciare le persone che fanno parte della mafia o di qualsiasi altra organizzazione malavitosa. questa e’ la vera forza dell’onesta’
    barbara

  16. 20 anni…ieri….L’Italia è piena di delinquenti…e di “ignavi”…troppi…troppi…
    ma troppi pochi uomini veri. Giovanni e Paolo(ma anche Rocco e tutti gli altri..)…voi siete l’orgoglio di tutte le persone perbene…probabilmente anche queste troppo poche…o meglio: troppo poche persone perbene “completamente”…ovvero persone che sanno, CONVINTAMENTE, che le cose stanno in un certo modo…chiaramente non conoscendone i dettagli…ma che “sanno”…per me, per loro e per tutte persone perbene davvero, Falcone, Borsellino;Chinnici e tutti gli altri, saranno sempre un LUCE nella notte.
    Grazie a Voi !!!
    e tutta la mia vicinanza alle vostre famiglie e a chi vi è caro.

  17. oggi viviamo in un mondo di maschere e di maghi, oggi dopo 20 anni ci troviamo a contare la disfatta dell’italia per il popolo, e la vittoria per chi ci comanda assenti e sensa un’ombra di patria nel cuore. Ricordare borsellino e falcone e sempre per me un dovere e un obbligho alla verita e alla semplicita della vita, uscendo fuori da ogni idea complice del male

  18. La mafia é come un forte profumo che fa addormentare coloro che lo incontrano e che lo seguono. L’unico modo per poterlo sconfiggere é la volontà di combattere e cancellare quest’ illegalità. Cerchiamo di svegliarci e di lottare, non fingiamo di non conoscere questo cattivo profumo e apriamo gli occhi. Quello che ha fatto Falcone durante la sua partita dovrebbe essere preso come esempio da tutti.

  19. All’età di undici anni andai dalla mia professoressa di italiano, allora un punto di riferimento, e le chiesi “Secondo lei la vita ha un senso?” Lei mi rispose “Sì, secondo me sì. Sono convinta che ciascuno di noi sia qui per qualcosa, per fare qualcosa, per dare qualcosa. Anche piccolo, ma che rimanga”:
    Diamo un senso alla nostra vita combattendo la mafia, cacciandola via. Non è possibile che continuino ad esistere delle menti così contorte, così…sbagliate. E’ questo il termina giusto: sbagliate.

  20. PER ME BISOGNA RINVOLTARSI DIETRO LE MANICHE PER SCONFIGGERE STA QUADRA PIù FORTE DI NOI CE PERO UN RISCHIO QUELLO DI MORIRE!!!

  21. Per me l’importante è stare da parte della giustizia. Una delle conseguenze alla quale porta alla mafia è l’omertà cioè fare finta di non sentire e di non vedere per timore di correre dei rischi. Bisogna invece uscire alla luce del sole perché facendo silenzio, si fa il gioco della mafia, si sta dalla sua parte e la mafia diventa così sempre più forte. I deboli in questo caso non vengono difesi da nessuno e diventeranno sempre più deboli. Per me le persone che hanno cercato di combattere la mafia sono degli eroi, perché hanno avuto coraggio di combattere contro questa associazione criminale anche se sapevano che avrebbero rischiato con la loro vita come poi in effetti è accaduto; alcune persone che sono morte per questo motivo sono Pino Puglisi, Borsellino e Falcone ma di eroi ce ne sono molti altri.

  22. MAFIA
    Mafia è un termine con cui ci si riferisce generalmente a una particolare e specifica tipologia di organizzazione criminale. Il termine fu inizialmente utilizzato per indicare un’organizzazione criminale originaria della Sicilia e con ramificazioni anche negli Stati Uniti, più precisamente definita come Cosa Nostra. In Italia si comincia a parlare del fenomeno, seppure con un diverso nome, negli atti giudiziari solo nel 1838.
    VITTIME DI COSA NOSTRA
    La mafia non si ferma davanti a nulla e alcune persone che hanno pagato con la vita perché stavano indagando su questa squadra sono: Borsellino, Falcone e Pino Puglisi.

    PINO PUGLISI
    Don Giuseppe Puglisi, migliore conosciuto come padre Pino Puglisi (Palermo, 15 settembre 1937 – Palermo, 15 settembre 1993), è stato un presbitero italiano, ucciso da Cosa nostra il giorno del suo 56º compleanno a causa del suo costante impegno evangelico e sociale.

    Per me l’importante è stare da parte della giustizia. Una delle conseguenze alla quale porta alla mafia è l’omertà cioè fare finta di non sentire e di non vedere per timore di correre dei rischi. Bisogna invece uscire alla luce del sole perché facendo silenzio, si fa il gioco della mafia, si sta dalla sua parte e la mafia diventa così sempre più forte. I deboli in questo caso non vengono difesi da nessuno e diventeranno sempre più deboli. Per me le persone che hanno cercato di combattere la mafia sono degli eroi, perché hanno avuto coraggio di combattere contro questa associazione criminale anche se sapevano che avrebbero rischiato con la loro vita come poi in effetti è accaduto; alcune persone che sono morte per questo motivo sono Pino Puglisi, Borsellino e Falcone ma di eroi ce ne sono molti altri.

  23. TTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTT666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666TTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTT666666666666666666666666666666666666666666

  24. io vorrei dire grazie a falcone e borsellino…………e comunque non vorrei allarmare nessuno, ma la mafia esiste ancora, e tocca a noi giovani darle il colpo di grazia o almeno con le nostre azioni mitigarle… la mafia va a braccetto con lo stato…. i politici odierni per stare lì dove sono ora sono dovuti scendere a patti con lo stesso fenomeno criminale, vedere politici come Giulio Andreotti, Silvio Berlusconi, Totò Cuffaro, Leoluca orlando…. e altri loro si dicono paladini di giustizia ….ma questo è falso perché la mafia comanda…. un giovane come me vuole che l’Italia non abbia a che fare con un fenomeno così ma questo è impossibile; la mafia non si ferma con l’arresto di Riina e di Provenzano…. una parte della politica è mafia…. io non mi vergogno di codesta dichiarazione… e vorrei dire che senza noi giovani non c’è speranza

  25. come nella musica di fabrizio moro pensa e quello che i mafiosi devono fare.i MAFIOSI non hanno vergogna di quello che hanno fatto e i loro figli non li chiedono niente. ma quello che ha fatto giovanni falcone era una cosa incredibile,ma fin ora ce ne ancora ce.ed e per questo che lo ringrazio.ci sono stai uomini morti dei giovani ed e per questo che dicco ai maffiosi pensa prima di sparare3 pensa prima di dira di giudicare prova a pensa resta un´atimo soltanto.PENSA prima di spare .PENSA prima di giudicare.PENSA prima di dire.PENSA CHE PUOI DECIDERE TU.CON LA TESTA FRA LE MANI E UN CRIMINE.

  26. Sei un mito, un grande, un eroe con un coraggio ed uno spirito di sacrificio che a noi sembra di non avere. Ora possiamo credere in un mondo senza carciofi, senza mostro e senza “merda”. Ci hai lasciato un esempio di fedeltà alle proprie idee e di giustizia in un mondo ancora tanto pieno di cose ingiuste e ci hai insegnato a non fermarci mai davanti alle difficoltà, a non arrendersi mai e a credere nel cambiamento.Abbasso la mafia, W giovanni Falcone. La tua lotta dura anche nell’aldilà. Ti vogliamo bene!! II H

  27. Desidero che in questa vita non ci sia negata la libertà di parola proprio come ci insegnò Giovanni Falcone, affinché ci inciti a sperare in quello che reputiamo “mondo migliore” e ci renda i rivoluzionari della società italiana, che ancora dopo la sua morte, si trova travolta dai numerosi problemi della criminalità organizzata. Che ognuno sia libero di dire la propria opinione, nulla può spaventarci, una parola basta per sconfiggere il più grande nemico.
    Ciao Giovanni,
    Riposa in pace!!

  28. la mafia e 1 cosa molto×1000 brutta e,secondo me,a 1 inizio e 1 fine e chi viene attaccato da queste brutte persone di nn arrendersi e di denunciare e di nn avere timore☆☆☆☆☆☆☆

  29. Falcone è la mia ispirazione di vita. È davvero un mito e un eroe. Da grande vorrei tanto diventare magistrato e combattere la mafia proprio come fece lui e Borsellino, ma anche tanti altri. Domiziana, 3D della Scuola Media Pio XII

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...