E’ il vostro turno!

IlPortaleAntimafia cerca proprio voi!! 🙂

Per continuare a scrivere di mafia e antimafia cerchiamo nuovi punti di vista! Chiunque vive in Sicilia (ma non solo!) ha sicuramente qualcosa da dire o da raccontare riguardo al fenomeno mafioso.

Si cercano opinionisti.

Non importa se siete persone note o meno, grandi o piccole, scrittori o studenti… C’è comunque bisogno di voi! della vostra testimonianza scrivete dunque all’indirizzo ilportaleantimafia@gmail.com per prendere i contatti col curatore e diventare opinionisti del sito o semplicemente per mandare un vostro articolo.

Il Portale Antimafia

Annunci

2 commenti

  1. Parlare di mafia è un reato che si paga in prima persona.

    Gestisco un sito amatoriale di informazione sui fenomeni di malcostume sociale, politico ed imprenditoriale.

    Non scrivo dal sud Italia ma dalla “ricca” (che ricca però non è) Lombardia, dove il fenomeno mafia lo si vive diversamente dalle regioni del sud. Qui la mafia è arrivata direttamente dai politici e amministratori locali ed è tutelata dalla stessa magistratura che perseguita coloro che segnalano anomalie ed esprimono critiche verso l’assoluta latitanza delle istituzioni. In Lombardia non c’è una sola mafia ma multi mafie e il livello di sicurezza, la stessa libertà individuale e qualità della vita sono state duramente ridimensionate negli ultimi anni.
    Posso solo dire che la condotta assunta dalle Procure del sud e quelle del nord è molto simile. Non indagano sulla penetrazione dell’attività mafiosa nelle istituzioni ma perseguitano coloro che scrivono di mafia nel nord.
    La situazione è gravissima poichè nel giro di qualche manciata di anni assisteremo ad una guerra interetnica per il possesso dell’economia ed il controllo dello Stato e del territorio ad opera delle mafie straniere (qui ‘ndrangheta, camorra, cosa nostra e sacra corona unita sono già nelle aule consigliari di comuni, provincie e regioni).

    Ho subito minacce, vandalismi. Sono stato querelato per diffamazione da un Sindaco del pavese che grazie alle coperture offerte dalla Procura di Pavia vuole impossessarsi dei miei beni e rigirarli al caporalato della mafia rumena.

    Claudio Larghi

  2. …però, più numerosi siamo, meglio possiamo combattere questo cancro…….I componenti del pool antimafia credevano nella lotta, tutti erano per non smettere mai di parlare, non smettiamo mai! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...