I Palermitani si riprendono ciò che gli appartiene

I giudici del tribunale di Palermo hanno ordinato il sequestro di beni riconducibili a boss di Cosa nostra per circa 300 milioni di euro.I provvedimenti riguardano i capimafia di Pagliarelli, Noce, Malaspina-Cruillas, Bocca di Falco e le famiglie di Torretta, Carini e Castelvetrano. Tra i destinatari del provvedimento vi e’ anche il boss Antonino Rotolo, arrestato nel giugno 2006. Il sequestro ha riguardato 14 societa’, 102 immobili, 10 automobili e 44 rapporti bancari e polizze assicurative.
(ANSA)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...